Machine à café Dolce Gusto

La macchina multibevanda Dolce Gusto 


una collaborazione riuscita

Quando Dolce Gusto ha fatto il suo ingresso nell'ottobre 2006 sul mercato degli apparecchi multi-bevanda a capsule, il suo successo non poteva esser dato per scontato dato che in questo segmento si trovavano già numerosi concorrenti che si erano uniti alla capofila Nespresso presente fin dal 1991. Invece per l'ultima arrivata il successo fu immediato!

Il suo segreto si basa su tre punti: collaborazione riuscita tra Krups e Nestlé, leader mondiale del caffè, eccellente tecnologia, design di rottura.

Il tutto supportato da una campagna di comunicazione senza pari, improntata a uno spirito giovane e rilassato. Contrariamente a Nespresso che mira esclusivamente agli appassionati del caffè nero, Dolce Gusto si rivolge a tutti i membri della famiglia proponendo un ventaglio di bevande calde o fredde oltre a caffè, cioccolato e tè: espresso, caffè lungo, cappuccino, latte macchiato, marocchino, ice capuccino...

Rispetto ai principali concorrenti Senseo (Philips) et Tassimo (Braun), Dolce Gusto ha fatto molto presto la differenza in particolare grazie alla sua tecnologia (termoblocco da 1350 W e pompa da 15 bar) che assicura una qualità impareggiabile delle bevande. La famiglia Dolce Gusto si è in seguito arricchita di nuove gamme, che comprendono una macchina automatica con schermo LCD oltre ad ampliare regolarmente la varietà delle bevande realizzate di pari passo con le nuove capsule lanciate da Nestlé, come il tè presentato nell'autunno 2010. La qualità della collaborazione tra i team SEB e Nestlè ha giocato un ruolo determinante in tale riuscita. Essa si concretizza in scambi permanenti a tutti i livelli, da quello corporate (direzione delle collaborazioni) alle filiali locali passando per le business unit (marketing e supply chain).

Attualmente, Dolce Gusto continua a navigare sull'onda del successo: viene commercializzato in 20 paesi, è prodotto in 5 gamme e 22 modelli e ha ricevuto molti premi di design. Sono state vendute 4 milioni di unità in 4 anni e le vendite sono sempre orientate al rialzo, tanto più che restano ancora alcuni mercati da conquistare in particolare in Asia. L'avventura continua!

Scopri anche