Ventilateur Ambiance Repelente

Ambiance Repelente

Il ventilatore anti-zanzare

In Brasile, i ventilatori rappresentano un segmento molto importante dei piccoli elettrodomestici per la casa. Forte del proprio marchio locale Arno, il Gruppo SEB ne è il leader incontrastato. Nel 2001 di fronte al proliferare del dengue, una malattia trasmessa dalle zanzare, i team brasiliani hanno avuto l'idea di associare alla funzione di ventilazione la diffusione di un prodotto anti-zanzare. Allo scopo di studiare la fattibilità di tale progetto, è stata instaurata una collaborazione tra gli specialisti di R&D e Marketing della filiale brasiliana e i loro colleghi del Marketing strategico del Gruppo. Questo lavoro di squadra ha dato vita nel 2004 al ventilatore Ambiance Repelente che ha rappresentato una vera e propria rottura nel settore dei ventilatori.

Prima innovazione: la funzione anti-zanzare, brevettata, interamente nuova sul mercato latino-americano. Le pastiglie anti-zanzare standard vengono inserite in un comparto posto sulla parte posteriore dell'apparecchio le cui pale, quando è in funzione, assicurano una diffusione efficace del prodotto nell'ambiente. Ambiance Repelente ha anche infranto i codici di design del mercato con una colorazione nera, quando il bianco era onnipresente, e adottando una base triangolare dalle linee aerodinamiche, anch'essa un'innovazione. A partire dal 2005, i brasiliani ne hanno acquistati 200.000 esemplari e nel 2007 le vendite sono arrivate a 300.000 esemplari. Nel periodo di massima domanda, la fabbrica di San Paolo è rimasta attiva 24/24h! A partire dal 2006, questo ventilatore è stato anche commercializzato in Colombia, un altro mercato importante del continente...ed è ancora privo di concorrenti diretti sul mercato brasiliano.

Ambiance Repelente ha aperto una nuova era d'innovazione per i ventilatori del Gruppo in America 
Latina: nel 2008 ha avuto luogo il lancio di Laveo, facilmente smontabile e lavabile, quindi nel 2009 quello di Turbo Silencio, molto più potente e silenzioso dei concorrenti. Risultato: in 5 anni la quota di mercato del Gruppo ha progredito di più di 10 punti.

Scopri anche